La scienza non è democratica (cit) ma la Costituzione si - Moderno Nazionalismo

La potenza del Messaggio
e una Storia che merita di essere raccontata.
Il Biennio Sacro di Moderno Nazionalismo
2020-2021 nel XXI Secolo,
per rimettere la Storia d' Italia e del  Cristianesimo nei giusti binari.
Questo blog ha aderito al Patto per la Libertà di Espressione  clicca qui


Questo Sito dispone di  certificato SSL come da link: https://www.modernonazionalismo.com utilizzabile per una Navigazione più sicura!
Vai ai contenuti

Menu principale:

"La scienza non è democratica" (Cit. Dott. Roberto Burioni), ma la Costituzione SI


Questa pagina è dedicata a contrastare politicamente le dichiarazioni, le movenze e le misure restrittive suggerite, promosse ed intraprese  dal:

A.Dott. Roberto Burioni;
B.PTS (Patto trasversale per la scienza);
C. OMS;
D. Dott. Borelli;
E. Governo
Govenro Conte bis;

Più dettagliatamente questa pagina serve a:

I. Evidenziare, quelle che questo blog, ritiene  incompatibilità ideologiche totali fra il Patto Trasversale per la Scienza e la nostra Costituzione, il nostro Ordinamento e addirittura, la Carta dei diritti europei;

II.Evidenziare quelle che questo blog Cristiano, ritiene le totali mancanze etiche e morali del Patto per la scienza e del Dott. Roberto Burioni, nel perseguire le proprie idee e visioni liberticide. Sensibilizzare inoltre tutta la Comuinità Cristiana in Italia, sia cattolica e ortossa,  in merito a determinate movenze e affermazioni, evidentemente lontane dalla Via di Nostro Signore;

III. Evidenziare le carenze logiche e strutturali di una certa propaganda, finalizzata a sostenere misure liberticide ed incostituziali che oltretutto,  stanno devastando un paese intero. Ad evidenziare inoltre, l' assoluta necessità di verità da parte della popolazione su quello che sta realmente succedendo e soprattutto per contribuire allo scoperchiamento del "vaso di Pandora"  nella vicenda Covid 19 (ovvero a creare una breccia fra omerta e fake news di regime).

IV. Incoraggiare inchieste giornalistiche e della Magistratura per fare luce sui morti (che questo blog sospetta sovrastimati) assegnati al Corona Virus poi velocemente chiusi e cremati senza il saluto dei cari;

V. Chiedere che:
A.  venga immeditamente terminata  da parte di qualunque esponente politico la "propaganda dei bollettini" poiché basata su dati palesemente incompleti che fra l' altro, necessitano di essere assoggetati ad inchiesta e che, di fatto terrorizzano la popolazione (come vedremo inutilmente).

B. Tutte le forze politiche attive in Italia, interrompano immediatamente qualunque collaborazione scientifica  con il Dott. Roberto Burioni e con il PTS;

C.tutte le forze politiche attive in Italia,  si battano per arrivare a una manovra alla Trump contro l' OMS, ovvero di presa di distanza  totale dalla medesima organizzazione internazionale;

D. Associazioni ed ambineti cattolici e ortodossi sollevino la Questione Morale in merito a una certa propaganda del terrore e a certi provvedimenti e dichiarazioni ( i quali hanno addirittura impediti

D. Chiedere la normale ripresa di tutte le attività con effetto immediato senza nessun sistema di tracciamento;

E. Chiedere alle grandi testate giornalistiche d' interrompere qualunque eventuale coordinamento comunicatiuvo con il PTS e di sopsendere o licenziare, tutti i giornalisti che hanno assecondato una certa propaganda dello stesso PTS, dell' OMS e della protezione civile, senza sollevare adeguati dubbi di natura cotituzionale e morale su determinate dichiarazioni e provvedimenti  e soprattutto, senza intraprendere adeguate e rapide  inchieste giornalistiche in merito a:

A. Esistenza di pareri totalmente discordanti da quelli del PTS in merito all' mergenza covid 19 fra membri della comunità scientifica;
B. Parametri con cui sono stati assegnati morti al covid 19 (sarebebro servite rapide inchieste negli ospedali e  presso le aziende di onoranze funebri);
C. Gestione dell' emergenza inaltri paesi;
D. Cure, Farmaci, stili di vita per prevenire il virus alternativi a quelli indicati dal PTS.  


VI. Sostenere qualunque iniziative legale contro le misure restrittive intraprese fino ad ora con particolare riferimento alle proroghe e ai provvedimenti liberticidi previsti nella fase due;

X. Chiedere che venga incrementato il dibattito e/o la sperimentazione in merito a:
A. Medicinali,
B. Cure e i metodi di prevenzione per il covid 19;
C. Stili di vita sani per prevenire il virus, rinforzare il corpo e gli anticorpi (di fatto resi impossbili con le restrizioni)

Bocciati dal dott. Roberto Burioni;


I. Evidenziare, quelle che questo blog, ritiene  incompatibilità ideologiche totali fra il Patto Trasversale per la Scienza e la nostra Costituzione, il nostro Ordinamento e addirittura, la Carta dei diritti europei;

La premessa doverosa, è che ogni persona o associazione,  ha politicamente il sacrosanto e rispettabile diritto di essere incompatibile ideologicamente con alcune parti della Costituzione. Lo sono pure io per altri aspetti. Il punto è che il dott. Roberto Burioni e il suo Patto Trasversale per la scienza, hanno un' atteggiamento tale per cui, forse pensano che il Patto Trasversale per la Scienza sia già entrato in Costituzione quando così non è (a differenza mia che penso a come arrivare democraticamente alle Riforme o direttamente, alla nuova Costituente che vorrei, fra ' altro scudandomi pure quando nell' immaginare un nuovo testo Costituzionale). Gli stessi cittadini italiani pure in emergenza, devono avere come Riferiemento la Carta Costituzionale.
 
Veniamo ai punti salienti dell' incompatibilità totale a livello ideologico fra il nostro Ordinamento e Costituzione e il Patto trasversale per la scienza, almeno secondo questo blog.

Quando il Dott. Burioni  ha chiesto  a gran voce le proroghe alle restrizioni sulla base dei dati dei bollettini che egli stesso ha poi riconosciuto come incompleti, evidentemente non si è preoccupato troppo dell' Art. 16 della Costituzione che recita:

"ogni cittadino può circolare e soggiornare liberamente in qualsiasi parte del territorio nazionale, salvo le limitazioni che la legge stabilisce in via generale per motivi di sanità o di sicurezza”.
 
Qualcuno opporrà che nel testo Costituzionale,  c'è scritto "salvo limitazioni che la legge stabilisce in via generale, per motivi di sanità o di sicurezza" e che quindi questo è il caso.

Con le proroghe delle restrizioni dopo il  3 Aprile e peggio con quelle dopo Pasqua sostenute dallo stesso dott. Burioni.  
 
In parole povere viene il forte dubbio che la "gestione ottimale del virus" che intende il dott. Burioni (che rafforza con il suo concetto "per non vanificare i sacrifici fatti") che necessita (secondo lui) di più proroghe delle restrizioni (come è avvenuto ignobilmente fino a Maggio),  esca dai confini dello spirito del principio enunciato in Costituzione e dalle rispettive limitazioni previste. Non può realisticamente esserci un allentamento di principi saldi della Costituzione in nessun caso, altrimenti si crea un pericoloso precedente. Infatti su questo punto, anche alla luce dei danni totali che sta subendo l' economia e che provocherà a milioni di persone, per questo blog, i politici avrebbero dovuto prendere posizione molto forte sul riaprire gradualmente tutto dopo il 3 Aprile. Inoltre dovrebbe essere il parlamento a stabilire le priorità politiche del paese. Se “prima salute” deve essere, lo deve stabilire il parlamento perché molti italiani nella testa,  hanno legittimamente  come priorità, il pensare a non avere i soldi per pagare affitti e mutui  e la possibilità di chiudere l’ attività. Il fatto che il Dott. Burioni non abbia stima di chi non mette al primo posto "la salute" è irrilevante in una Repubblica Parlamentare. Ogni persona ha una propria scala di valori, di priorità e di sensibilità che va totalmente rispettata. In Una Repubblica Parlamentare, spetta alla politica e alla democrazia e quindi al parlamento e non alla scienza, stabilire quelle che sono le priorità politiche da perseguire, sulla base di considerazioni ampie, compreso di carattere sociale economico e finanziario, filosofico, etico-morale e costituzionale che la scienza, per sua natura,  non sarebbe mai competente a trattatre (E questo è probabilmente un primo punto di rottura rilevante fra me e il dott. Burioni).
 
Di seguito riporto la Carta dei diritti Europei, Articolo 45 - Libertà di circolazione e di soggiorno che rafforza il concetto della Costituzione italiana in entrambi i versi.
 
Articolo 45 - Libertà di circolazione e di soggiorno

1. Ogni cittadino dell'Unione ha il diritto di circolare e di soggiornare liberamente nel territorio degli Stati membri. 2. La libertà di circolazione e di soggiorno può essere accordata, conformemente ai trattati, ai cittadini dei paesi terzi che risiedono legalmente nel territorio di uno Stato membro.
 
Le incompatibilità più marcate fra la Nostra Costituzione e il Patto Trasversale per la scienza, comunque, sono con l' Articolo 21.
  
Il PTS tramite il Dott. Burioni sostiene che debbano parlare di scienza solo membri della comunità scientifica.
 
Questo principio tanto caro al Dott. Burioni  cozza totalmente con l' Art.21 che recita:
 
«Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.
 
La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.
 
Si può procedere a sequestro soltanto per atto motivato dell'autorità giudiziaria nel caso di delitti, per i quali la legge sulla stampa espressamente lo autorizzi, o nel caso di violazione delle norme che la legge stessa prescriva per l'indicazione dei responsabili.
 
In tali casi, quando vi sia assoluta urgenza e non sia possibile il tempestivo intervento dell'Autorità giudiziaria, il sequestro della stampa periodica può essere eseguito da ufficiali di polizia giudiziaria, che devono immediatamente, e non mai oltre ventiquattro ore, sporgere denunzia all'Autorità giudiziaria. Se questa non lo convalida nelle ventiquattro ore successive, il sequestro s'intende revocato e privo di ogni effetto.
 
La legge può stabilire, con norme di carattere generale, che siano resi noti i mezzi di finanziamento della stampa periodica.
 
Sono vietate le pubblicazioni a stampa, gli spettacoli e tutte le altre manifestazioni contrarie al buon costume. La legge stabilisce provvedimenti adeguati a prevenire e a reprimere le violazioni.»
 
Nell' Art. 21 della Costituzione la suddetta teoria del Dott. Burioni non esiste, come non esistono  tentativi veri o presunti di raccomandare un certo allineamento dei media. Pertanto e senza alcun dubbio, in attesa che0lo0stesso0Dottore0si0organizzi democraticamente per0una modifica della Costituzione a lui congeniale, il riferimento per i cittadini e pure per la politica è senza alcun dubbio  la Carta Costituzionale attuale  e NON il PTS.  Chiunque per Costituzione può informarsi come crede ed esprimere opinioni su tutto, scienza compresa.

C' è inoltre  problema di fondo quando il Dott. Burioni afferma che non può parlare di scienza chi non l'ha studiata. Se tu scienziato fai politica ovvero promuovi con forza e sostinazione (o peggio imponi) provvedimenti che producono effetti politici, se pur sulla base di questioni scientifiche, in quel preciso momento, crei inevitabilmente reazioni politiche di diversa natura. Per spiegare il concetto chiaramente è bene fare alcuni esempi.

Esempio A. Se uno scienziato esprime un parere scientifico sui vaccini è un conto e rientra nella linea scientifica, se però lo stesso  fa propaganda politica per sostenere l' obblio di vaccinazione è un altro conto e, rientra nella linea politica e pertanto inevitabilmente, deve creare reazioni politiche DIVERSE fra chi la pensa come lui e chi no.

Esempio B. Se uno scienziato ritiene che la miglior soluzione per sconfiggere un virus in assenza di altro,  sia la quarantena è un conto e rientra nella linea scientifica. Se lo stesso scienzato in qualche modo propaganda con una certa aggressivita l' uso di misure liberticide e incostituzionali è un' altro conto e rientra nella linea politica.
 
L' incompatibilità totale ideologica fra Art. 21 della Costituzione e il PTS, diventa abnorme, quando vengono addiruttura denunciati o diffidati membri della stessa comunità scientifica, per aver espresso opinioni non allineate una certa propaganda in merito al Covid 19 (i tristi e ingiusti casi della Dott.ssa Gismondo e del Dott. Montanari di cui di seguito, riporto la diffida e la denuncia,  direttamente dal sito del Patto per la scienza)  e quando, è stato chiesto di oscurare siti o pagine che hanno ospitato interviste a membri della comunità scientifica o che si oppongono politicamente al suo disegno politico.

https://www.pattoperlascienza.it/2020/03/25/coronavirus-abbiamo-denunciato-stefano-montanari/
https://www.pattoperlascienza.it/2020/03/22/il-pts-diffida-la-prof-gismondo/

 
Qui si entra in un bruttissimo capitolo perché denunciando, diffidando e censurando alcuni che hanno espresso legittimamente pareri, viene di fatto intimidito indirettamente,  chiunque, al pieno esercizio di un diritto costituzionale sacrosanto che è appunto contenuto  nelll' articolo 21 (le denunce, diffide e richiesta di chiusura di siti e pagine web sa tanto di: "colpirne uno per educarne cento").
 
Per questo blog, non esistono membri della comunità scientifica di serie A o B, ma solo membri con talvolta idee diverse e per questo selezionabili, in totale libertà dall’ opinione pubblica (si lo ammetto ho una visione democratica della scienza, spero non se ne abbia a male). Inoltre come in situazioni normali le persone sono legittimate a sentire il parere di più medici, se hanno dei dubbi su un parere medico, durante l' emergenza covid 19,  sono totalmente legittimate ad ascoltare più campane, altrimenti si esce pure dal concetto tanto caro a questo blog di scienza, inteso come eterno confronto fra membri della comunità scientifica (insomma niente prevaricazioni di una parte della comunità scientifica sull' altra o limitazioni improprie ad Esprimere un Diritto sancito in Costituzione).

Sulla Corretta interpretazione dell' Art. 21, non ci possono essere discussioni e pertanto, tutti i partiti che si legano al PTS (fermo restando tenere come riferimento le parole del Dott. Roberto Burioni), devono sapere che sono almeno ideologicamente, di fuori dai confini Costituzionali, almeno fino a quando lo stesso PTS o Dott. Burioni, non cambieranno linea politica. In particolar modo, i partiti sovranisti appoggiando il PTS, si snaturano totalmente poiché di fatto, riconoscono Legittimità politica ad un Organizzazione esterna, piuttosto che alla Costituzione in un punto cruciale.

Infatti, su questo punto Moderno Nazionalismo non transige. Comanda la Carta Costituzionale. Sempre anche perchè siamo una Repubblica parlamentare fondata sul lavoro, non una Repubblica basata sul PTS. Non ci può essere una prevaricazione delle teorie del PTS sull' Art. 21 della Costituzione. Non esiste proprio che gli ideali di un' associazione giusti o sbagliati che siano,  prevarichino la Costituzione, altrimenti ognuno farebbe un' associazione e imporrebbe le proprie idee sulla carta e ovviamente, non basta dare alla stessa associazione una connotazione trasversale perché superi la Costituzione, ma appunto nel caso di accordo politico trasversale (che scongiuro in tutti i modi per il risispetto che devo alla scienza),  serve proprio un iter di riforma Costituzionale, il quale è imprescindibile.


Di seguito riporto "la  proposta per riaprire l' Italia" del PTS. Il punto VI. evidentemente vede  il sistema giornalistico italiano come un qualcosa che deve condividere strategie comunicative. Pare evidente, che una qualunque condivisione di startegie comunicative o un qualsiasi coordinamento in tal senso indurrebbe delle pressioni tali nelel singole testate e nei singoli giornalisti  per cui l' Art. 21 perderebbe  di efficacia.

https://www.pattoperlascienza.it/2020/04/14/proposta-per-riaprire-litalia/   

Articolo 32. La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti. Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana.

Il suddetto articolo della Costituzione dice di tutelare il Diritto fondamentale alla salute dell' individuo (N.B Non d' imporre, l' obbligo di essere salutisti a 360 gradi, altrimenti con il ragionamento perentorio che fa il dott. Burioni sul "prima la salute", le persone dovrebbero essere obbligate a non fumare a non mangiare cibi ricchi di grassi e zuccheri, a fare analisi continue e fare attività sportiva). Nello stesso articolo l'interesse della collettività, viene citato dopo il Diritto dell' individuo (questo  è un passaggio cruciale perchè i Padri Costituenti, hanno messo le libertà personali e il rispetto per l' individuo al centro della società proprio per evitare che "Burioni" vari, con estrema faciloneria mettessero in discussione le libertà personali). L' articolo della Costituzione dice anche che Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario senza un' apposita legge. Anche qui, prima viene premiata la LIBERA scelta della persone in merito alle cure sanitarie e solo dopo, viene specificato che questa libera scelta, possa essere impedita, comunque sempre apposita legge. L' articolo conclude diendo che La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana.  Questo articolo della Costituzione smonta in maniera trasverlale la squallida propaganda del Dott. Burioni in merito all' obbligo di vaccinazione (non a caso molti ritengono che il decreto Lorenzin sia Incostituzionale) e,  smonta la propaganda per cui persone positive al virus anche asintomatiche, dovrebbero essere separate dalle rispettive famiglie ed essere isolate poichè separare le persone dalla propria famiglia (magari in modo forzoso) per imporgli un "isolamento sanitario" viola totalmente i limiti imposti dal rispetto della persona umana.

Insomma l' Articolo 32 della Costituzione in due passaggi chiari consecutivi, mette prima l' individuo con il suo Diritto (e NON Obbligo), alla salute e solo in seconda battuta, parla d' interesse della collettività e di disposizioni di legge che potrebbero imporre trattamenti sanitari.

Anche questo articolo dimostra la totale inadeguatezza ideologica del dott. Burioni rispetto allo spirito della nostra Costituzione che palesa ogni volta che cerca di dettare l' agenda politica, proponendo obblighi (vedi quelli suivaccini), limitazioni totali alla libertà personale e perdita di privacy  per perseguire al meglio  il suo attivismo politico "salutista" e di probabile dittatra scientifica.
 
Purtroppo le evidenti incompatibilità  ideologiche del Dott. Burioni rispetto all' ordinamento italiano (ma pure al Diritto europeo) per questo blog, emergono anche nella questione privacy, affatto trascurabile o secondaria.
  
Il Dott. Burioni sostiene sia giusto utilizzare App. (a mio dire molto invasive) sul cellulare e zone protette, per controllare la situazione (anche nella normale fase 2 e quindi al termine delle restrizioni)  e definisce malamente chi giustamente, predilige la privacy alla salute (la stessa privacy è uno dei fondamentali delle libertà personali imprecindibili).
 
Ogni cittadino ha il sacrosanto diritto di avere la propria scala di valori, di priorità e di sensibilità (pazienza se divergono dalle sue e se qualcuno, antepone giustamente la privacy all' esigenze di autorità scientifiche di avere il controllo totale sulla popolazione e sulla vita delle persone) e soprattutto:
 
La nuova Normativa sulla Privacy 2016/679, approvata dall' Unione Europea il 25 maggio 2016 parla chiaro e concentra particolare attenzione, proprio alla privacy degli individui in merito alla raccolta  dati siti web ed applicazione dando grande rilievo al consenso sul trattamento dei dati dell’ utente e all’ utilizzo di cookies  da parte di  siti e applicazioni. La stessa entra nel nostro ordinamento definitivamente dal 25 maggio 2018. Insomma qualunque APP o sito web, per disposizione europea e poi di ordinamento italiano, deve spiegare molto bene come si comporta e ogni modalità d' interazione con la privacy dell' utente, deve essere accetatta, previo consenso.


la base dei provvedimenti  sulla privacy
è contenuta nel codice sulla privacy approvato dal decreto legislativo 196/2003, il quale contiene le disposizioni in materia di trattamento dei dati personali, fra l' altro già in vigore precedentemente e poi successiamenet aggiornato. Il Codice garantisce che il trattamento dei dati personali,  abbia luogo  nel rispetto dei diritti e della libertà fondamentali, nonché della dignità dell’interessato, con particolare riferimento alla riservatezza, all’identità personale e al diritto alla protezione dei dati. Inoltre, obbliga al rispetto del principio di necessità nel trattamento dei dati, riducendo così l’utilizzo a finalità specifiche e ben stabilite. Ovviamente grande importanza detiene la privacy in ambito sanitario.

Qualcuno fa presente che il tracciamento (procedura oltremodo invasiva e vergognosa) potrebbe avvenire su base volontaria, quindi con il consenso dell' utente, ma bisogna vedere concretamente in primis se sarà effettivamente così (c' è una brutta Escalation di dittatura sanitaria e ogni settimana, si alza il livello delle proposte liberticide) e poi, cosa comporti esattamente, il non accettare il tracciamento (se una persona deve rinunciare a svolgere al propria attività o ai servizi essenziali fino a quando non lo accetta non è base volontaria ma ricatto). Viene inoltre da chiedersi cosa succede se come prevedibile la maggior parte delle persone si rifiuta (a mio dire giustamente) di scaricare l' APP. per il tracciamento. La stessa applicazione diventerebbe obbligatoria o non saranno tolte le restrizioni?

Riporto di seguito una proposta ertante su cui evidentemente il governo pare stia discutendo in merito all' utilizzo dell' App .

https://www.huffingtonpost.it/entry/spostamenti-limitati-per-chi-non-scarica-immuni-lipotesi-del-governo-per-incentivare-luso-della-app_it_5e9d50e1c5b692e78cabde47?fbclid=IwAR3LWKtuvOoH0nL9p3vITS7k0Ek0ZMkn0IN4fUE4gmY-zNzZzcyecBOm42g


Pare totalmete evidente che l'ordinamento italiano ed europeo, Non casualmente assegnino alla Privacy dell' individuo e alla sua protezione dei dati, copreso in ambito sanitario,  un valore totalmente importante tanto da giustificare ampia attenzione legislativa. Del resto come detto la Privacy rientra fra le libertà personali totalmente imprescindibili che il dott. Burioni non può nemmeno sognarsi di calpestare per i suoi principi salutisti a meno che gli stessi, non siano accettati volontariamente dalle persone. Insomma la Privacy è una libertà personale imprescindibile che può essere sacrificata solo tramite espressione volontaria del consenso degli individui.

II.Evidenziare quelle che questo blog Cristiano, ritiene le totali mancanze etiche e morali del Patto per la scienza e del Dott. Roberto Burioni nel perseguire le proprie idee e visioni liberticide. Sensibilizzare inoltre tutta la Comuinità Cristiana in Italia, cattolica e ortossa in merito a determinate movenze e affermazioni evidentemente lontane dalla Via di Nostro Signore e a sollebare una questione Morale di quello che sta succedendo;


Dott. Roberto Murioni ha solide basi morali ed etiche a guidare la sua azione politica tali per cui possa essere sostenuto dalla Comunità Cristiana Nazionale ed Internazionale (oltre che da poteri forti vari)? Molte cose suggeriscono a questo blog di NO tant'è che che quando lo stesso pone la possibile  questione morale sulle sperimentazioni di vaccini per covid 19 su dei volontari,  lo reputa poco credibile.

Dott. Burioni infatti lo abbiamo tristemente conosciuto per la sua propaganda Pro Vax (pro obbligo di vaccinazione) e per il suo libro, la "Congiura dei somari" in cui come potrete capire, si pone come totalmente offensivo verso chi non la pensa come lui in tema di obbligo di vaccinazioni.

Questo blog non ha ravvisato nessuna morale nella propaganda pro Vax di Burioni, condotta spesso in modo sprezzante verso i suoi oppositori (che definisce somari a partire dal suo libro).  

Questo blog in particolare, non ha ravvisato nessuna morale o scrupolo quando:

A. sono state portate avanti  posizioni totalmente liberticide in evidente contrasto con lo spirito della Costituzione. Se misure restrittive a lungo significano "Macelleria sociale ed industriale"  chi le promuove, non si laverà mai la coscienza dicendo "prima la salute". Se promuovi determinate cose (da una posizione di autorità che non si capisce chi ti ha assegnato), ti assumi  pienamente la responsabilità delle conseguenze drammatiche che produci. Non mi pare che Burioni abbia manifestato un chissà quale calore umano verso le aziende in sofferenza o le persone che hanno perso il lavoro;

B. E' stata indegnamente attaccata e dffidata dal PTS la Dott.ssa Gismondo dopo aver espresso opinioni legittime in seguito ad ampia raccolta tamponi come del resto, non ha ravvisato nessuna mrale quando è stato denunciato il Dott. Montanari o chiesta la chiusura di pagine e blog;

C. E' stato denunciato il Dott. Montanari per aver espresso opinioni diametralmente opposte alle sue (ed aver criticato duramente il regime delle restrizioni anche dal punto di vista dei terribili effetti sulla salute delle persone). L' intervista è stata censurata anche dal noto Canale di Byoblu su Youtube (Art.21 della Costitituzione evidentemente violato);

D. E' stato pubblicato il libro con annessa propaganda oscena,  il libro "La congiura dei somari" che come potete intuire offendeva chi non la pensasse come lui;

E. Non  stata mostrata la dovuta sensibilità quando morti che risultano di Covid 19, sono stati chiusi e cremati senza permettere loro il saluto dei cari (come da profonde e sacre  tradizioni cristiane nel dramma di migliaia di famiglie italiane). Per questo Blog il dott. Burioni avrebbe dovuto sostenere l' importanza dei riti funebri almeno con le famiglie anche durante l' emergenza covid 19, in quanto totalmente fondamentali nelal cultura cristiana;

F. Ha affermato che persone positive anche se asintomatiche dovrebbero essere separate dalle rispettive famiglie per essere isolate in apposiste strutture. Riporto di seguito il link con il suo virgolettato confermato tramite apparizioni in TV;

G. Quando ha ignobilmente ironizzato sul Dott. Tarro   eroe alla lotta al Colera nel 1973 primario vincitore di concorso all' ospedale Cotugno di Napoli e candidato al Nobel (altro che Burioni).

Di seguito riporto la presentazione del  il Dott. Tarro che non casualmente è candidato al Nobel.

https://www.vesuviolive.it/cultura-napoletana/335154-giulio-tarro-virologo/

Riporto inoltre la vera carriera accademica del Dott. Burioni  su cui il Codacons ha messo ogli occhi, affinchè il pubblico possa farsi un' opinione migliore inmerito al reale livello dei due virologi.

https://tv.iltempo.it/a-fil-di-spada/2019/01/11/video/chi-mai-e-burioni-per-decidere-cosa-e-scienza-e-cosa-non-lo-e-1103369/?fbclid=IwAR0Me8zuycgcpXVnUmRg3r-tWf75wvfPGA_GFf_JUd5-nBmS2lJvgMx0xjo

Il Codacons (Coordinamento delle Associazioni per la difesa dell' ambiente e la tutela di diritti di utenti e consumatori) si è più volte schierato contro il dott. Roberto Burioni sollevando fra le altre,  la questione morale denunciando  possibili  conflitti d' interesse in  una certa propaganda. Riporto di seguito alcuni link.

https://codacons.it/matteo-renzi-propone-roberto-burioni-alla-sanita/
https://codacons.it/burioni-e-i-legami-con-le-case-farmaceutiche-il-codacons-diffida-il-movimento-5-stelle-dal-firmare-il-patto-per-la-scienza/
https://codacons.it/patto-per-la-scienza-codacons-contro-grillo-burioni-e-renzi-colossale-presa-in-giro-dei-cittadini/
https://codacons.it/vaccini-codacons-risponde-a-burioni-e-torna-ad-attaccare-limmunologo/



III. Evidenziare le carenze logiche e strutturali di una certa "Propaganda del Terrore", finalizzata a sostenere misure liberticide ed incostituziali che oltretutto,  stanno devastando un paese intero. Ad evidenziare inoltre, l' assoluta necessità di verità da parte della popolazione su quello che sta realmente succedendo e soprattutto per contribuire allo scoperchiamento del "vaso di Pandora"  nella vicenda Covid 19 (ovvero a creare una breccia fra omerta e fake news di regime).

Da quando è iniziata la "pandemia" l' unico dato veramente attendibile è stato quello inerente i ricoverati in terapia intensiva. Questo perché ne il numero dei contagi,  ne il numero dei decessi da Covid 19 può essere può essere ritenuto affidabile.

Il Numero dei contagi, come per ammissione degli stessi virologi è totalmente discutibile perchè non sono stati fatti tamponi a tappeto a tutta la popolazione e perchè, ci sono tantissimi asintomatici.

Il numero dei morti assegnati al Corona Virus non è probabilmente attendibile poichè in Italia, si è utilizzato un conteggio particolare che ovviamente, inseriva nel conto del Corona Virus,  persone magari si positive al covid 19, ma con  malattie e malanni (anche molto seri) pregressi.

Agli italiani per, per permettere  loro di giudicare al meglio l' azione di governo e dei consulenti del OMS e del PTS,  andrebbe specificato solo  quelli che sono stati solo ed esclsuivamente i morti da Covid 19, ovvero senza malattie pregresse. Tutti i politici che a vario titolo, hanno riportato bollettini non attendibili, senza le dovute specifiche,  meritano di non essere mai più sostenuti poichè di fatto, hanno fomentato una certa propaganda allarmista che ha completamente terrorizzato la popolazione.

Pare totalmente evidente che:
1)  Se il numero totale dei contagi, fosse realmente molto più alto rispetto alle stime ufficiali;

e

2)  Se fossero stati attribuiti al covid 19 solo ed esclusivamente i morti da Covid 19 (senza malattie o malanni gravi pregressi);

Il tasso di mortalità del virus sarebbe stato bassissimo (proabilmente sotto allo 0,7%)

Inutile dire che con numeri diversi da quelli prospettati da una certa propaganda del terrore, la popolazione non avrebbe mai accettato le restrizioni e soprattutto le rispettive proroghe totalmente liberticiode e incostituzionali.

Riporto di seguito la notizia su due testate (e la possibilità di scaricare l' apposito modulo) dell' iniziativa del Presidente della camera civile degli avvocati Pratesi contro le restrizioni (iniziativa ben motivata), utile anche perché pone riflessioni molto serie sul numero dei decessi 2020, in relazione a quelli degli anni precedenti. Riporto inoltre l' articolo del Sole 24 ore che pone riflessioni assolutamente serie in merito ai dubbi sui morti. L' iniziativa in questione palesa anche che certe restrizioni sono totalmente incotituzionali.

https://www.tvprato.it/2020/04/la-camera-civile-degli-avvocati-pratesi-chiede-lannullamento-del-dpcm-del-10-aprile-e-illegittimo/comment-page-5/?fbclid=IwAR0Rs31redOwZZFC3CcJO-mkhP_C1moGp5h8LUy8RYNeZ_p6s5AWA1p4tnc

http://www.notiziediprato.it/news/parte-da-prato-la-rivolta-degli-avvocati-civilisti-contro-il-decreto-del-governo-e-incostituzionale?fbclid=IwAR1luH-vUvh25FCjxgwMbJqGM2QicWFViGGNNdX_tcejkoKKO8hpjy_j3jI

Di seguito riporto invece studi che dimostrano (caso mai ce ne fosse bisogno) la totale inutilità delle misure restrittive di Aprile.

https://www.tpi.it/cronaca/coronavirus-studio-diffusione-un-italiano-su-tre-20200420588710/?fbclid=IwAR3lXty42vLnnQBkbpuFjZ6yYVx-r_VaLdPMGcsVZ_Y6OlQ4fynuinfYCHY

https://www.corriere.it/economia/lavoro/20_aprile_19/coronavirus-chiudersi-casa-fermare-industrie-aiuta-davvero-contenerlo-studio-italiano-39e61048-8232-11ea-afba-f0dcf1bf9a9f.shtml?fbclid=IwAR1CtzqvrEkt8_Fa8Pbrdru7XTlYGLMj1j8z0h3uRSExrZES6wUNXOQBFG0

Riporto di seguito il parere particolarmente autorevole del Dott. Tarro (candidato al Nobel) ed eroe contro la malaria negli anni  70 ibn merito alle restrizioni, alle cure e ai sistemi di prevenzione.

https://www.quotidiano.net/cronaca/coronavirus-lockdown-1.5116088
https://www.tgcom24.mediaset.it/2020/video/coronavirus-giulio-tarro-a-tgcom24-piu-importante-la-terapia-del-vaccino-_17329030.shtml

https://www.lantidiplomatico.it/dettnews-finir_mai_lemergenza_covid19_intervista_al_virologo_giulio_tarro/5496_34307/

https://varesepress.info/cronaca/il-nobel-prof-giulio-tarro-fuori-dal-coro-non-necessario-vaccino.html

Riporto Inoltre la Trascrizione di Francesco Amato in merito alla "Miracolosa intervista" (nel senso che è un miraclo abbiano intervistato un virologo di questo livello)  del Dott. Tarro a Porta a Porta, andata in onda alle 1 di notte.

https://varesepress.info/cronaca/il-nobel-prof-giulio-tarro-fuori-dal-coro-non-necessario-vaccino.html

Di seguito riporto video-denuncia  di eccellenti  blogger che hanno ottenuto  migliaia di visualizzazioni e in certi casi raccolto il consenso e il sostegno di firme particolarmente autorevoli.

https://www.youtube.com/watch?v=4hxB2KPCiRU

&feature=share&fbclid=IwAR1CK0-EpE0rTI4HM6ZazvgYqo0BOeDOnJ5z9iJHtMk2jytJQ9Rs53Hn5s8



















 
 

 



Moderno Nazionalismo appartiene all' Attivista nazionalista e Divulgatore Ideologico Fabio Innocenti
Via E.Montale n.12 - 52100 Arezzo
CF:NNCFBA84C01A390k
email:fabioinnocenti@modernonazionalismo.com
Torna ai contenuti | Torna al menu